Al gelo della notte limpida su una delle tante cime della Val Sangone, quando la luna veste di un manto argentato i pascoli e manda a dormire le grigie fessure di roccia, all’alpinista non resta che immaginare cosa resti laggiù oltre la sua memoria, oltre i suoi muscoli indolenziti, le dita artritiche sulle labbra spaccate, il cui bruciore sembra un sollievo quando vengono poco a poco stuzzicate da esse, un torpore pervade il corpo ricoperto di sale abbandonato su quell’ amena asperità dove qualche devoto ha eretto una croce di bronzo per qualche grazia ricevuta o qualche altro ha lasciato la foto di un suo caro scomparso, un modo anche questo per credere di dare la pace a chi è andato via prima di averla trovata.

Aggomitolato tra una scomoda fetta di roccia e una coperta lisa, egli porta i sui occhi miopi nella notte oltre una frontiera da immaginare.

Si mima con le mani il disegno naturale di una via, di cui si possono solo intuire i passaggi impervi cosìcchè il corpo eccitato da una mente ballerina si fa trasportare in un tango sensuale proprio quando è mezzanotte o quasi e non si sente il campanile coi suoi rintocchi, nè più la propria donna e le sue carezze.

Mi accorgo di essere sopra la morena, quando vorrei fare l’amore, e non appena il sonno mi ha avvolto nella sua morsa, vacilla la mente che di quella frontiera ne è diventata clandestina, dapprima fredda e calcolatrice e alla fine inerte e passeggera. Incostante nel generare pensieri e sorpresa dai ricordi scorgendo il rifugio lontano lontano, tiro il fiato e mesto mi sollevo per ritagliarmi un angolo di perversione onirica nell’umido bivacco con la solenne convinzione che sono solo un alpinista di passaggio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...