MILANO – L’attrice Franca Rame, moglie del premio Nobel Dario Fo, è morta a Milano. Aveva 84 anni ed era malata da tempo.  Il 19 aprile dell’anno scorso era stata colpita da un ictus e ricoverata d’urgenza al Policlinico di Milano.
Franca Rame fu più di una semplice per quanto formidabile attrice. Fu soprattutto una donna coraggiosa, capace di affrontare le dure battaglie della vita con determinazione, fierezza e grandissima dignità.
Al fianco di Dario Fo, sposato nel giugno del 1954 a Sant’Ambrogio, abbracciò entusiasta l’utopia del Sessantotto, sbattè la porta del circuito ETI e fondò il collettivo Nuova Scena. Ma presto le divergenze ideologiche portarono lei e Fo a una scelta più radicale. Fondarono La Comune, e di quel fermento artistico e sociale l’intera scena teatrale italiana si arricchì. Gli spettacoli di satira e di controinformazione politicasi susseguirtono facendo gran rumore, come “Morte accidentale di un anarchico” e “Non si paga! Non si paga” . Insieme a Dario Fo sostenne pure l’organizzazione Soccorso Rosso Militante.

Nel 1971 sottoscrisse la lettera aperta pubblicata sul settimanale L’Espresso sul caso Pinelli. Ne pagò pesantemente le comnseguenze: nel marzo del 1973, infatti, Franca Rame venne sequestrata da esponenti dell’estrema destra e subì violenza fisica e sessuale. Lo rievocò nello spettacolo “Lo stupro”, del 1981.

Nelle elezioni politiche del 2006 fu eletta senatrice in Piemonte e sempre quell’anno Antonio Di Pietro la propose come Presidente della Repubblica. Due anni più tardi, abbanbdonò il Senato in aperta polemica con il leader dell’Italia dei Valori.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...