Chicago, arrestata 396 volte in 35 anni

Pubblicato: giugno 13, 2013 in Eccentricities
Tag:, , , , , , , ,

La criminalità ha il volto di Shermain

Shermain Miles ha 51 anni

La donna finita in manette per furti,
rapine, prostituzione. La sua vicenda
fa emergere le falle nel sistema di giustizia della metropoli americana
 
maurizio molinari
corrispondente da new york per LaStampa.

Il record di Shermain Miles spicca anche a Chicago, la città più violenta degli Stati Uniti. Dal 1978 Miles è stata arrestata 396 volte con 83 nomi differenti. In 92 occasioni le manette sono scattate per furto, in 83 per disordini e in 59 per prostituzione, cinque le rapine. A fronte di un’attività criminosa praticamente ininterrotta, le condanne subite sono state però assai meno – 37 – e in più raramente sono state scontate. In molteplici occasioni infatti è stata condannata a detenzioni assai brevi e liberata prima ancora di completarle.

La sua vicenda evidenzia dunque la la debolezza del sistema della giustizia nella città guidata Rahm Emanuel. Adesso la donna è di nuovo in manette, per l’aggressione di un popolare politico cittadino, e così una volta arrivata in tribunale si è trovata ad ascoltare un giudice insolito perché oltre a condannarla le ha anche teso la mano. Nel tentativo di domarla, il giudice Peggy Chiampas le ha infatti ordinato di sottoporsi ad esami mentali per verificare la necessità di un trattamento ad hoc dietro le sbarre. Nel corso dell’udienza Chiampas si è rivolta alla pluricondannata, dicendole “stiamo tentando di aiutarti, di darti una mano ma adesso devi essere tu ad aiutare se stessa, raccogliendo tale mano”.

Nei quartieri del North Shore di Chicago Miles è conosciuta per essere una homeless incline alla rapina ed allo spaccio di stupefacenti. Negozianti e residenti spesso chiamano la polizia appena la vedono, anche se in lontananza. Basti pensare che la scorsa estate un fioraio ha chiamato le pattuglie ben 25 volte: appena lei si avvicinava al negozio si sentiva minacciato. A 51 anni Shermain è così diventata il volto non solo della criminalità comune cittadina ma anche dell’incapacità di combatterla da parte della polizia. L’ultimo arresto, in ordine di tempo, si deve al fatto che ha aggredito uno dei consiglieri comunali più noti, ammettendo però subito la responsabilità. Come ha fatto anche per violazione di prorietà altrui e consumo di alcol in luogo pubblico. E’ la facilità con cui Miles si sente ad agio nel violare la legge che ha spinto il giudice ad ordinarle esami “mentali”. Nell’evidente sospetto che dietro il record del microcrimine ci sia dell’altro.

commenti
  1. sofia scrive:

    e’ difficile trovare persone competenti su questo argomento, ma sembra proprio che voi sappiate davvero di cosa state parlando! Grazie

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...