Nel 2007 erano 120, adesso sono 552: una crescita del 335 per cento in sei anni, e Carlo Verdelli su Repubblica ne spiega le ragioni

Carlo Verdelli racconta su Repubblica come negli ultimi anni sia aumentato notevolmente il numero di bar gestiti da cinesi a Milano, passati dai 120 del 2007 agli attuali 552 (con una crescita del 335 per cento), oltre a ristoranti e centri massaggi: molto spesso sono frutto di trattative sottobanco e di soldi in contanti offerti a proprietari indeboliti dalla crisi.

Un terrestre su cinque è cinese. Un bar di Milano su cinque, pure. Anzi, un po’ di più: uno su quattro e mezzo. Nel 2007 erano appena 120. Adesso sono 522 su 2.300 totali. In sei anni, una crescita del 335%, che non ha riscontri in nessun’altra città italiana. Terzi, dopo di loro e naturalmente gli italiani, gli egiziani, con un marginale 2%. Se poi a Milano aggiungiamo l’hinterland, i piccoli bar con titolare cinese salgono a 709. Il tutto mentre nella capitale dello shopping (ex?), da gennaio a oggi hanno tirato giù la saracinesca 140 vetrine, con la prospettiva di una Caporetto entro l’anno, comparto ristorazione compresa.

Milano in saldo, con i francesi di Lvmh, colosso del lusso, che si pappano la pasticceria Cova, due secoli di storia nel quadrilatero della moda, per una cifra superiore ai 12 milioni di euro offerti e rifiutati a Prada. E con i cinesi che invece scendono a pioggia, piccole gocce da 80 a 300 mila euro.

Comprano o aprono ristoranti (e qui i prezzi salgono, fino al milione di euro): oggi sono 450 con la loro cucina, più 250 giapponesi, che di nipponico mantengono giusto il menù. Ma soprattutto collezionano, muri compresi, bar su bar su bar, a macchia di leopardo, dovunque ci sia un’occasione o un proprietario indebolito dalla crisi. Soldi in contanti (molto spesso), trattative sottobanco (molto spesso), due giorni di training per imparare l’indispensabile, e via che si parte. Un caso, un affare o una strategia?

commenti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...