Alpinista ritrova cassetta piena di gioielli durante un’escursione

Pubblicato: settembre 26, 2013 in Climbing, Alpinismo & Natura, Eccentricities, Misteri, Oriente
Tag:, , , , ,
 

 

 

 

 

 

Una veduta del Monte Bianco, il luogo del ritrovamento

Sulla scatola la scritta
“Made in India” ha fatto pensare
che sia appartenuta al passeggero
di un aereo indiano schiantatosi
sul Monte Bianco nel secolo scorso.

Smeraldi, rubini, zaffiri. Per un valore che va dai 130 mila ai 246 mila euro. È un vero e proprio tesoro quello ritrovato su un ghiacciaio del Monte Bianco da un giovane alpinista savoiardo.

Il ragazzo scorta la cassettina metallica mentre stava facendo un’escursione, ha deciso di consegnare tutto alla polizia. Un comandante ha spiegato che “nel caso non si riesca a ritrovare il legittimo proprietario, le gemme potranno essere consegnate al giovane alpinista”.

Sulla scatola, la scritta “Made in India” fa pensare che lo scrigno possa essere appartenuto a un passeggero di un aereo indiano schiantatosi contro la montagna a metà del Novecento.

Sono due gli aerei indiani che si sono schiantati sul Monte Bianco nel secolo scorso: uno nel 1950, l’altro nel 1966. Sul primo – nella catastrofe persero la vita 58 persone – viaggiava la principessa del Malabar. Circa sedici anni dopo, il 24 gennaio del ’66, cadde sul ghiacciaio un boeing 707 dell’Air India diretto da Bombay a New York. Nell’occasione ci furono 117 morti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...