PERSONE SCOPARSE NEL BEL PAESE – NON SOL(N)O NUMERI.

Pubblicato: ottobre 10, 2013 in Altura e Cultura
Tag:, , , , , ,

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO DEL GOVERNO

PER LE PERSONE SCOMPARSE 1

QUADRO SINTETICO DATI PERSONE SCOMPARSE

(dal 1974 al 30 giugno 2013) Fonte dati: Ministero dell’Interno, Dipartimento della P.S., Direzione Centrale della Polizia Criminale

Persone scomparse ancora da rintracciare in Italia ( dal 1° gennaio  1974 al 30 giugno  2013): 27.000

( 9.534 italiani e  17.466 stranieri), di cui  15.385 maggiorenni (di cui  1.595 over  ’65) e 11.615 minorenni.

Le regioni ove il fenomeno è più ricorrente sono

il Lazio ( 6.580 ), la Lombardia ( 3.500 ) ,  la Campania ( 2.943 ), la Sicilia ( 2.648) e la Puglia ( 869 ) 158 gli  italiani scomparsi all’estero , dei quali  118 maggiorenni, 17 over 65 e  23 minorenni. Al 31 dicembre 2012 erano 26.081 (9.538 italiani e 16.543 stranieri), di cui 15.161  maggiorenni e 10.920 minorenni.

Al 31 dicembre 2011 erano 24.912 (9.280 italiani e 15.632 stranieri), di cui 14.593  maggiorenni e 10.319 minorenni.

*(dati al 30 giugno 2013) 919  in  più le persone scomparse ancora da rintracciare  rispetto al 31 dicembre 2012  (con trend di decremento di  250 persone scomparse  rispetto all’anno precedente).

*  (dati al 31 dicembre 2012) 1169  in  più le persone scomparse ancora da rintracciare  rispetto al 31 dicembre 2011.

MAGGIORENNI SCOMPARSI

Dal 1° gennaio 1974 al 30 giugno 2013 sono 13.790  ( 6.579 italiani e 7.211 stranieri).

Ultra 65:  1.595, di cui 1.338 italiani e  257 stranieri.

Allontanamento volontario: 3.399 , di cui  1.451 italiani e  1.948  stranieri. *( Dato anno precedente – 2012) …

Allontanamento volontario : 2.520, di cui 1.146 italiani e  1.374  stranieri.

Disturbi psicologici (tra questi i malati di Alzheimer):  614 , di cui  525 italiani e 89 stranieri.*(Dato anno precedente – 2012) …

Disturbi psicologici (tra questi i malati di Alzheimer):  612 , di cui  530 italiani e  82  stranieri.

——————————————————————

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO DEL GOVERNO

PER LE PERSONE SCOMPARSE  2

Possibile vittima di reato:  88 , di cui  50 italiani ( 6 femmine e 43maschi) 38stranieri (28donne e 10maschi) *(Dato anno precedente – 2012) …

Possibile vittima di reato: 74, di cui 44italiani (6 femmine e 38 maschi) 30 stranieri (23 donne – 8 di queste romene – e 7 maschi)

Motivazione non rilevata/non conosciuta: 9.216.*(Dato anno precedente – 2012) …

Motivazione non r ilevata/non conosciuta: 11.941.

Al 30 giugno 2013 sono  13.790 ( 6.579 italiani e  7.211 stranieri)

Al  31 dicembre 2012 erano  13.499 (6.542 italiani e 6.957 stranieri)

Al 31 dicembre 2011 erano 14.593 (7.593 italiani e 7.000 stranieri).

* (dati al 30 giugno 2013)  291 in  più le persone maggiorenni (compresi gli over 65)

scomparse ancora da rintracciare rispetto al 31 dicembre 2012 (con trend di  decremento di 277 persone scomparse rispetto all’anno precedente).

* (dati al 31 dicembre 2012)  568 in  più le persone maggiorenni (compresi gli over 65) scomparse ancora da rintracciare  rispetto al 31 dicembre 2011.

MAGGIORENNI OVER ’65 SCOMPARSI

Dal 1° gennaio 1974 al 30 giugno 2013 sono  1.595 ( 1.338 italiani e  257  stranieri).

Ultra 65:  1.595 , di cui  1.338 italiani e  257 stranieri.

MINORI SCOMPARSI

Dal 1° gennaio 1974 al 30 giugno 2013 sono 11.615 (1.617italiani e 9.998 stranieri).

*(Dato anno precedente) …

dal 1° gennaio 1974 al 31 dicembre 2012 sono 10.920  (1.673 italiani e 9.247 stranieri).

Allontanamento  da istituto:  4.816, 498 italiani e  4.318  stranieri * ( Dato anno precedente) ….

Allontanamento da istituto:  4.020, 496 italiani e 3.524  stranieri.

————————————————————————-

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO DEL GOVERNO

PER LE PERSONE SCOMPARSE  3

Allontanamento volontario:  1.063 , di cui  242 italiani e  821 stranieri. *( Dato anno precedente) …

Allontanamento volontario: 1.060, di cui 262 italiani e  779 stranieri.

Sottrazione da coniuge: 304 , di cui  143 italiani e  161 stranieri. *(Dato anno precedente) ….

Sottrazione da coniuge: 302, di cui 153italiani e 149stranieri.

Possibile vittima di reato: 15, di cui 8 italiani e 7 stranieri. *(Dato anno precedente) ….

Possibile vittima di reato: 17, di cui 10italiani e  7 stranieri.

 Disturbi psicologici: 7, di cui 3 italiani e 4 stranieri. *(Dato anno precedente) ….

Disturbi psicologici: 6, di cui 3 italiani e 3 stranieri.

Motivazione non rilevata/non conosciuta: 5.135.* (Dato anno precedente) …

Motivazione non rilevata/non conosciuta: 5.529

Al 30 giugno 2013 sono 11.615(1.617 italiani e  9.998 stranieri)

Al 31 dicembre 2012 erano 10.920 (1.673 italiani e 9.247 stranieri).

Al 31 dicembre 2011 erano 10.319 (1.687 italiani e 8.632 stranieri).

* (dati al 30 giugno 2013) 695in più i minori scomparsi ancora da rintracciare rispetto

al 31 dicembre 2012 (con trend di incremento di 94 persone scomparse rispetto all’anno precedente).

* (dati al 31 dicembre 2012)  601 in più  i minori scomparsi ancora da rintracciare  rispetto al 31 dicembre 2011.

CADAVERI NON IDENTIFICATI

Al 30 aprile 2013 i cadaveri non identificati sono  870…

18 in più rispetto alla data del 31 dicembre 2012.

Al 31 dicembre 2012 i cadaveri  non identificati sono 852.

Al 31 dicembre 2011 erano 832.

___________

NOTIZIE AGGIUNTIVE:

1) Scomparsi da oltre 30 anni = 1.947

2) Persone scomparse e ritrovate nell’anno 2013 = 4.071

3) Persone scomparse e ritrovate nell’anno 2012 = 8.641

4) Persone scomparse e ritrovate nell’anno 2011 =  8.034

…i dati relativi ai ritrovamenti vanno computa ti sul totale complessivo (dato sporco dello SDI)…

dal 1974 ad oggi (giugno 2013) che è pari a 133.595.

 

L’attività del commissario straordinario del governo L’attività è tesa a favorire il confronto e l’aggiornamento continuo tra le informazioni in possesso del Sistema Dati Interforze del Dipartimento della Pubblica Sicurezza sulle persone scomparse e quelle risultanti a livello territoriale sui cadaveri non riconosciuti, allo scopo di tenere aggiornato il dato di sintesi nazionale sugli scomparsi. In tal senso, sono in corso di definizione appositi modelli informativi che verranno inviati, con successiva direttiva del Commissario di concerto con il Capo della Polizia Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, per la compilazione di talune informazioni essenziali da parte degli enti locali e degli istituti di medicina legale, con il supporto tecnico dei gabinetti di polizia scientifica regionale. Tale operazione è volta a favorire il coordinamento a livello nazionale della materia e a migliorare la univocità dei dati e delle informazioni. Analoga iniziativa è in corso di approntamento per quanto attiene all’utilizzo, da parte delle forze di polizia, di apposite schede informatizzate per facilitare l’acquisizione e l’aggiornamento da parte del Sistema centrale delle informazioni sulle persone scomparse.

Alle attività sopradescritte, si aggiungono, inoltre, i rapporti che l’Ufficio tiene con i familiari degli scomparsi e con le Associazioni più rappresentative a livello nazionale, tra cui l’Associazione Penelope, allo scopo di proporre alle competenti autorità eventuali soluzioni e misure per rendere più efficaci gli interventi nel settore. E’ in corso di studio anche l’attivazione e la gestione del “Numero Verde”. Nell’attività di relazione esterna, particolare attenzione è data ai rapporti con i diversi mass-media che trattano tematiche sulle persone scomparse anche al fine di poter usufruire delle potenzialità di comunicazione di tali mezzi mediatici.

Per quanto riguarda, invece, gli Organismi internazionali sono in corso di elaborazione appositi “Protocolli di Intesa” con la Croce Rossa Internazionale e con l’UNICRI, l’Istituto delle Nazioni Unite preposto alla ricerca, formazione, cooperazione tecnica e diffusione delle informazioni sulla prevenzione del crimine e la giustizia. Tale iniziativa è volta ad individuare le attività operative di comune interesse, come pure ad approfondire le legislazioni nazionali dei Paesi esteri.

Allo scopo, poi, di contribuire alla promozione di iniziative di ricerca di persone scomparse affette da particolari patologie, quali l’alzheimer, sono in via di definizione collaborazioni tecnico-scientifiche con Società nazionali e multinazionali operanti nel settore delle tecnologie di localizzazione di persone. Viene particolarmente seguito, infine, l’iter parlamentare dell’Atto Camera n.1812, recante disposizioni per favorire la ricerca delle persone scomparse e per la istituzione di un fondo di solidarietà per i familiari. Il testo è attualmente all’esame della I Commissione permanente Affari Costituzionali della Presidenza del Consiglio e Interni.

per informazioni:

L’ Ufficio del Commissario Straordinario del Governo per le persone scomparse è ubicato in Via Cavour, 6 – 00184 Roma. 

L’indirizzo di posta elettronica dell’ufficio è: ufficiocommissario.personescomparse@interno.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...