Astronomi Sorpresi da Stranissimo Oggetto ai Confini del Sistema Solare

Pubblicato: novembre 18, 2013 in Altura e Cultura, Misteri
Tag:, , , , , , , , , , , ,

Immagine dell’oggetto di kuiper chiamato 2002 UX25, fotografato dal Hubble Space Telescope. Credit: NASA/ESA

La Cintura di Kuiper, casa di molti pianeti nani (da Plutone ad Eris a Makemake), è anche un posto pieno di misteri e continue sorprese! A riprova di questo, nuove analisi di un oggetto “KBO” (Kuiper Belt Object) chiamato 2002 UX25, hanno mostrato che si tratta del più grande oggetto solido dell’intero sistema solare ad avere una densità più bassa di quella dell’acqua! Questo “pianetino” di 650 km in diametro, potrebbe benissimo galleggiare nell’acqua di un’ipotetica vasca cosmica. Ad annunciare la scoperta è stato Mike Brown, ricercatore e planetologo del Caltech (California Institute of Technology). I dati sono stati pubblicati sulla rivista The Astrophysical Journal.

Ma partiamo con ordine. La Cintura di Kuiper, secondo l’attuale modello di formazione planetaria, è il resto della formazione del Sistema Solare. Piccole particelle di polvere presenti nel disco primordiale intorno al Sole, hanno gradualmente iniziato a collidere formando particelle sempre più grandi. Questo processo ha portato alla nascita dei pianeti interni ma anche dei pianeti nani nella Cintura, come Plutone, Eris, Makemake, Quauar, etc. Ma se questo è vero, ed i pianeti presenti qui si sono formati dalla collisione di oggetti più piccoli, dovrebbe esserci una relazione tra gli oggetti più piccoli e quelli più grandi. Infondo dovrebbero essere fatti degli stessi materiali. Ma il problema è che gli oggetti con diametri inferiori ai 350 km, sembrano avere tutti una densità inferiore a quella dell’acqua, mentre gli oggetti con diametri maggiori di 800 km, sono tutti molto più densi dell’acqua.

Immagini dell’oggetto 2002 UX25 ed il suo satellite, visti da Hubble e Keck. Credit: NASA/ESA/Keck Observatory

Una possibile spiegazione è che gli oggetti più piccoli sono molto più porosi, mentre la gravità maggiore degli oggetti più grandi compatta il ghiaccio e la roccia, creando una struttura più densa. Ma perché questo scenario possa funzionare, gli oggetti di dimensioni medie, con diametri intorno ai 600 km, dovrebbero avere una densità che è a metà strada tra i due mondi. Ed è qui che entra in gioco 2002 UX25, che scompiglia tutto. La densità di questo oggetto intermedio, con un diametro intorno ai 650 km, non è solo più basso dell’acqua, ma è inferiore di ben 18%, arrivando ad appena 0.82 grammi per centimetro cubico. Questa densità bassa suggerisce che 2002 UX25 è quasi interamente fatto di ghiaccio di acqua pura, e questo rende ancor più difficile capire come oggetti piccoli possono aver portato alla creazione dei pianeti rocciosi grandi che troviamo nella Cintura di Kuiper.

Una teoria alternativa, proposta da Andrew Youdin, dell’Università del Colorado, ed i suoi colleghi, potrebbe però aiutarci a capire che cosa sta succedendo. Secondo la sua teoria, gli oggetti più grandi della Cintura di Kuiper, come appunto i pianeti nani, si sono formati per primi. Sono nati rapidamente dalle forze più turbolenti attive in quell’epoca, che hanno spinto insieme rocce e ghiaccio, formando questi piccoli corpi planetari. Successive collisioni tra questi oggetti grandi, hanno portato alla perdita di parti più esterne della loro crosta e mantello. Questo ha portato alla formazione di questi altri oggetti di ghiaccio più piccoli che vediamo intorno.

Per verificare però questa teoria, gli scienziati dovranno adesso riuscire a misurare la densità di altri oggetti della Cintura di Kuiper che hanno dimensioni simili a 2002 UX25. Una cosa è certa, qualsiasi sarà il risultato, questo oggetto è davvero strano ed affascinante, ma come l’intera Cintura di Kuiper ed i suoi misteri.

http://arxiv.org/pdf/1311.0553v1.pdf

http://iopscience.iop.org/2041-8205/778/2/L34/pdf/2041-8205_778_2_L34.pdf

http://www.nature.com/news/astronomers-surprised-by-large-space-rock-less-dense-than-water-1.14135

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...