Consigli per proteggere la pelle dal freddo in modo naturale

Pubblicato: novembre 25, 2013 in Altura e Cultura
Tag:, , , , , , ,

In inverno difendersi dal freddo indossando indumenti pesanti, sciarpa e guantinon è sufficiente per garantire un’adeguata protezione a tutto il nostro corpo. Ma il vento e i repentini sbalzi di temperatura che il nostro organismo subisce passando da ambienti molto caldi ad altri freddi tendono a rendere la nostra pelle secca ed irritata fino ad arrivare a vere patologie come: ragadi, dermatite seborroica ed atopica ed eczemi.

Le parti più colpite sono, generalmente, le estremità delle dita delle mani e dei piedi, naso e orecchie; disidratazione ed invecchiamento possono assottigliare la pelle che, sempre meno elastica, diventa ruvida al tatto e irritabile. È possibile rimediare a tutto questo? In che modo possiamo proteggere quest’organo così utile e delicato?

Ecco per voi alcuni semplici accorgimenti, rimedi naturali che tutti possiamo utilizzare per prevenire o attenuare gli effetti che questa stagione così aspra può avere sulla nostra pelle.

Per la prevenzione. E’ sempre il modo migliore per salvaguardare la pelle, quindi, dove non strettamente necessario, sarebbe meglio evitare l’esposizione a basse temperature, vento e umidità per periodi prolungati, ricordando sempre che una buona e costante dose di sonno aiuta la pelle a ricostituirsi ed evitare rughe da stanchezza.

Per nutrire la pelle. Nutrire la pelle è il primo, importante passo per la sua difesa. Per questo può risultare utile un’applicazione quotidiana di crema nutriente, meglio se a base di olio di sesamo, burro di karité o di burro di cacao.

Creme tutte naturali per idratare la pelle

Bene anche evitare detergenti troppo aggressivi (soprattutto quelli contenenti sodium laureth sulfate) perché privano la pelle del proprio strato lipidico di difesa naturale. Il modo migliore per trattare la pelle con delicatezza è utilizzare sempre del sapone di Marsiglia meglio se home made, priva di ingredienti aggressivi e di profumazioni sintetiche.

GUARDA QUI COME FARLO: Il sapone delle meraviglie, ovvero il sapone di Marsiglia

Evitate anche docce e bagni troppo caldi: per quanto possiamo sentirci stanchi non dobbiamo dimenticare che temperature troppo elevate privano la pelle delle sue barriere naturali irritandola. Una doccia a temperatura media (36°-37°) fa scivolare via la stanchezza e contemporaneamente rispetta le caratteristiche naturali della nostra pelle che possono essere ulteriormente aiutate se, subito dopo la doccia, col corpo ancora umido, la idratiamo con alcune gocce di olio di jojoba. La formulazione di quest’olio è tanto simile al sebo prodotto naturalmente dal nostro corpo che il suo assorbimento è molto rapido e la sua capacità di idratare è superiore a molte delle creme in commercio.

Il viso è una delle zone più esposte e delicate del nostro corpo, per questo motivo è utile ricordarsi sempre, dopo il lavaggio, di non strofinare la pelle ma tamponarla delicatamente con un telo morbido di cotone bio.

E’ opportuno poi idratarla con una crema nutriente prima di uscire e di decongestionarla con un’emulsione alla camomilla e calendula la sera prima di dormire. L’olio di rosa mosqueta o l’unguento di aquaphor sono, invece, un’ottima risposta in caso di disidratazione e irritazione.

Le labbra sono un altro punto delicatissimo del nostro corpo e spesso, nonostante usiamoprodotti specifici, si screpolano fino a sanguinare. Questo accade perché molti prodotti contengono paraffina che, pur fungendo da barriera contro il freddo, non aiuta l’idratazione così,inevitabilmente, la pelle delle labbra si “spacca”.

Burro karité

La cosa più semplice da fare è auto-prodursi un burro di cacao acquistando del burro di karité in erboristeria e mescolandolo con poche gocce di un qualsiasi olio essenziale (scelto per le sue caratteristiche antibatteriche come quello di malaleuca o per il suo aroma come quello di vaniglia), conservare il tutto in una scatolina e applicarlo con la punta di un dito più volte al giorno.

L’alimentazione. Ogni aspetto dell’alimentazione è importante per prevenire la disidratazione e fornire alla pelle le sostanze necessarie come vitamine e minerali. Bere almeno 1,5 litri d’acqua al giorno è una regola per aiutare la pelle a non disidratarsi.

Bere una spremuta di pompelmo, almeno 1 volta al giorno, è utile per riattivare la circolazione. Bere tisane calde durante la giornata aiuta ad incrementare l’apporto di liquidi. Ecco la ricetta per una tisana decongestionante: in un sacchettino di garza di cotone organico unire 2 cucchiaini di foglie di menta sminuzzate, 2 di fragola selvatica, 2 di lavanda, 2 di cerfoglio, lasciando in infusione per 3 minuti in una tazza d’acqua calda.

Anche il cibo può essere un buon amico della pelle in quanto apportatore di acidi grassi e sostanze antiossidanti. I cibi migliori da consumare durante l’inverno sono: legumi, agrumi, melograni e noci. Altro consiglio utile è proteggere viso e mani dal freddo e dal vento.

Può sembrare un consiglio banale ma non lo è: coprire completamente il viso con un casco, occhiali, sciarpe, in modo che non venga irritato da vento e dal sole è molto importante. Questo consiglio dovrebbe essere preso in particolare attenzione da tutte quelle persone che per lavoro o per piacere praticano sport invernali all’aperto.

SEGUI LE NOSTRE GUIDE SUI COSMETICI FAI-DA-TE: Autoproduzione dei cosmetici naturali

Sapone fai-da-te per lavare senza seccare la pelle

Gli sciatori, in particolare, devono ricordare che è sempre necessario proteggere la pelle del viso con una crema solare adatta, come quelle che contengono ingredienti provenienti da agricoltura biologica e non testate su animali e che si avvalgono di ingredienti naturali e di filtri fisici, anziché chimici, per proteggere la pelle dal sole e che sono comunque adatte ad ogni stagione.

La cura delle mani è fondamentale per cui, oltre ad indossare dei guanti ogni volta che si esce di casa, bisogna idratarle frequentemente una crema molto ricca che sia composta da ingredienti biologici e nutrienti. Come per le labbra, è anche possibile utilizzare del semplice burro di karité che, sciolto dal calore corporeo e massaggiato per qualche minuto, è ottimo per curare le screpolature e può essere anche usato come impacco notturno da lasciare agire mentre si dorme, dopo aver indossato dei guantini in cotone. Al mattino le mani vanno sciacquate con acqua tiepida.

Evitare l’aria secca.

Non esiste abitazione, ufficio, esercizio commerciale che non sia riscaldato durante l’inverno, aumentando così il rischio che l’aria diventi secca e molto dannosa per la pelle. Umidificare l’aria nei luoghi in cui si passano più ore durante la giornata non è difficile basta comprare quei contenitori per l’acqua che si posizionano sui termosifoni ed assicurarsi che siano sempre pieni, aggiungendo, magari, alcune gocce di oli essenziali (ad esempio lavanda o eucalipto) per rendere l’ambiente più gradevole e profumato.

DEGLI OTTIMI CONSIGLI: Guida all’uso della propoli per le terapie naturali

Questi sono alcuni dei consigli più importanti da seguire per affrontare al meglio l’inverno, per prenderci cura di noi stessi e rispettare il nostro corpo in modo semplice e naturale.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...